Combinata nordica

  1. Terza vittoria in quattro gare stagionale di Coppa del mondo per Jarl Magnus Riiber. Il norvegese ha completato il suo percorso perfetto nel minitour disputato a Lillehammer e cominciato nella giornata di venerdì, dominando la prova dal trampolino HS140 e conservando un vantaggio rassicurante anche nella 10 km di sci di fondo, in cui ha preceduto sul traguardo il connazionale Joergen Graabak di 35"8, mentre il tedesco Johannes Rydzek ha finito terzo con 36"6 e davanti al giapponese Akito Watabe, all'austriaco Martin Fritz e all'altro norvegese Espen Bjoernstad. Gara di rimonta per i due azzurri che avevano superato le qualificazioni del mattino in cui era uscito Raffaele Buzzi. Alessandro Pittin da 43simo è risalito fino al venticinquesimo posto, assicurandosi il primo posto di giornata nel Best Skier Trophy, riservato all'atleta che realizza il miglior tempo sugli sci stretti. Ventinovesimo Samuel Costa, che è andato quattro volte su quattro a punti da quando è rientrato sul circuito, dopo avere salatato l'intera scorsa stagione per infortunio. Nella classifica generale Riiber sale a 380 punti, seguono Eric Frenzel con 196 e Mario Seidl con 189, Costa è ventiquattresimo con 40 punti. Nel Best Skier Trophy comanda Krog con 325 punti contro i 250 di Pittin. Il prossimo appuntamwento è fissato a Ramsau fra tre settimane con due Gundersen dal trampolino piccolo.   
     
    Ordine d'arrivo Gundersen HS140/10 km Lillehammer (Nor):
    1. Jarl Magnus Riiber (Nor) 27'54"3
    2. Joergen Graabak (Nor) +35"8
    3. Johannes Rydzek (Ger) +36"6
    4. Akito Watabe (Gia) +43"1
    5. Martin Fritz (Aut) +47"8
    6. Espen Bjoernstad (Nor) +51"4
    7. Franz-Josef Rehrl (Aut) +55"2
    8. Jan Schmid (Nor) +59"3
    9. Magnus Krog (Nor) +1'15"9
    10. Go Yamamoto (Gia) +1'19"0

    25. Alessandro Pittin (Ita) +2'37"4
    29. Samuel Costa (Ita) +3'03"5
  2. Sono Alessandro Pittin, Samuel Costa e Raffaele Buzzi i tre atleti azzurri di combinata nordica che parteciperanno alla prima trasferta di Coppa del mondo dell'anno in programma a Ruka, in Finlandia, da giovedì 22 a domenica 25 novembre. Venerdì 23, alle ore 15 italiane, il primo vero impegno con il Provisional Competition Round: si salta dal trampolino di 142 metri con l'obiettivo di entrare già tra i primi 50. Sabato 24 la gara vera e propria, l'Individuale Gundersen che prevede il salto alle ore 11 e i 10 km di fondo su un anello di 2,5 km alle ore 15. Domenica è in programma anche la gara a squadre, alla quale l'Italia non parteciperà.

    Per Costa, fermo da oltre un anno dopo quattro interventi al ginocchio sinistro, si tratta di un ritorno alle competizioni ufficiali dopo l'infortunio che lo costrinse a saltare completamente la scorsa stagione, ovviamente Olimpiadi comprese: l'ultima volta che ha gareggiato risale ad agosto 2017, in una prova di Grand Prix a Tschagguns.
  3. Secondo successo in due giorni per Mario Seidl nella ottava e ultima tappa del Grand Prix disputata a Planica, in Slovenia. L’austriaco si è imposto nella Gundersen dall’HS140 con il tempo complessivo di 24’27”1, precedendo di 8”5 il norvegese Espen Bjoernstad e di 9”2 il giapponese Aguri Shimizu. In casa Italia diciassettesimo posto di Raffaele Buzzi a 1’53”9 che consente al carabiniere di mantenere con orgoglio il pettorale di leader del Best Skier Trophy, riservato all’atleta con il miglior punteggio nella frazione di skiroll.a punti anche il giovane gardenese Aaron Kostner, fuori dai trenta Lukas Runggaldier (31simo) e Denis Parolari (39simo). Il circuito del Grand Prix celebra invece il successo di Seidl davanti a Ilkka Herola e Martin Fritz, il migliore azzurro è Pittin ventiduesimo.
  4. Successo di Mario Seidl nella Gundersen di Planica sul trampolino HS140, valida come quinta prova (sulle sei in programma) del Grand Prix. L'austriaco si è imposto con il tempo complessivo di 25'53"6, con il quale ha preceduto il connazionale Martin Fritz di 33" e il francese Maxime Laheurte di 44"5. Buon quindicesimo posto di Raffaele Buzzi: il friulano ha ottenuto il miglior tempo sugli skiroll, legittimando il pettorale rosso di leader della speciale classifica del "Best Skier Trophy", riservato all'atleta con il tempo più basso nella seconda parte della gara, che comanda con 277 punti contro i 233 del tedesco Johannes Rydzek. Nei trenta sono finiti pure Lukas Runggaldier ventesimo, Aaron Kostner ventitreesimo, Luca Gianmoena ha concluso trentanovesimo. Ad una sola prova dalla conclusione, la graduatoria generale è comandata da Seidl con 356 punti davanti a Ilkka Herola con 278 e Fritz Martin con 216, l'assente Pittin è diciassettesimo con 65. Domencia 23 settembre è prevista la Gundersen di chiusura.

    Ordine d'arrivo Gundersen HS140/10 km Planica (Slo):
    1 SEIDL Mario      1992      AUT       25:53.6       
     2 FRITZ Martin      1994      AUT       26:26.6      +33.0
     3 LAHEURTE Maxime      1985      FRA       26:38.1      +44.5
     4 ANDERSEN Espen      1993      NOR       26:43.6      +50.0
     5 BJOERNSTAD Espen      1993      NOR       26:44.4      +50.8
     6 POMMER David      1993      AUT       26:45.5      +51.9
     7 BRAUD Francois      1986      FRA       26:47.4      +53.8
     8 HEROLA Ilkka      1995      FIN       27:01.8      +1:08.2
     9 MOAN Magnus Hovdal      1983      NOR       27:11.2      +1:17.6
     10 LAMPARTER Johannes      2001      AUT       27:12.6      +1:19.0
     
    15 BUZZI Raffaele      1995      ITA       28:03.9      +2:10.3
     20 RUNGGALDIER Lukas      1987      ITA       28:27.5      +2:33.9
     23 KOSTNER Aaron      1999      ITA       28:54.5      +3:00.9
     39 GIANMOENA Luca      1997      ITA       31:58.5      +6:04.9
  5. Dopo il terzo posto di venerdì, Akito Watabe scala la classifica e si issa sul gradino più alto del podio nella Gundersen di Oberstdorf che ha chiuso la due giorni di appuntamenti nella località tedesca. Il giapponese ha preceduto in 28'03"5 il padrone di casa Eric Frenzel di 26"0, terzo posto per il finlandese Ilkka Herola a 26". Diciannovesimo posto a 1'52"5 per Alessandro Pittin, il quale ha realizzato il miglior tempo nella frazione di 10 km sugli skiroll. Ottima anche la prestazione di Raffaele Buzzi, ventunesimo al traguardo con il secondo tempo sugli skiroll, mentre Aaron Kostner è finito trentottesimo e Denis Parolari quarantottesimo. La classifica generale del torneo dopo quattro tappe su sei vede al comando l'austriaco Mario Siedl con 256 punti davanti a Herola con 246 e al tedesco Johannes Rydzek con 211. Pittin è sedicesimo con 65 punti.

    Ordine d'arrivo Gundersen HS137/10 km Grand Prix Oberstdorf (Ger):
    1 WATABE Akito      1988      JPN       28:03.5       
     2 FRENZEL Eric      1988      GER       28:24.1      +20.6
     3 HEROLA Ilkka      1995      FIN       28:29.5      +26.0
     4 GEIGER Vinzenz      1997      GER       28:50.1      +46.6
     5 WATABE Yoshito      1991      JPN       29:16.3      +1:12.8
     6 RIESSLE Fabian      1990      GER       29:29.1      +1:25.6
     7 SEIDL Mario      1992      AUT       29:31.0      +1:27.5
     8 FRITZ Martin      1994      AUT       29:34.0      +1:30.5
     9 GREIDERER Lukas      1993      AUT       29:37.3      +1:33.8
     10 RYDZEK Johannes      1991      GER       29:39.7      +1:36.2

     19 PITTIN Alessandro      1990      ITA       29:56.0      +1:52.5
     21 BUZZI Raffaele      1995      ITA       30:19.7      +2:16.2
     38 KOSTNER Aaron      1999      ITA       32:08.6      +4:05.1
     48 PAROLARI Denis      1998      ITA       33:28.1      +5:24.6