Freestyle

  1. Il clima continua a condizionare il calendario della Coppa del mondo di skicross. Dopo la cancellazione della tappa inaugurale in Val Thorens, inizialmente programmata dal 6 all'8 dicembre, la FIS è stata costretta ad annullare altri due appuntamenti, quello di Arosa, in Svizzera, che era fissato pochi giorni dopo, lunedì 10 e martedì 11, e quello di Montafon, in Austria, che era previsto dal 13 al 15 dicembre insieme allo snowboardcross.

    Salgono dunque a quattro le gare al momento cancellate (in Val Thorens ne erano previste due) e, in attesa di ulteriori decisioni della federazione internazionale che deve stabilire se e dove recuperarle, gli appuntamenti in programma restano temporaneamente sei, il primo dei quali in Italia, a San Candido, tra giovedì 20 e sabato 22 dicembre. Per i nostri atleti, dunque, si prospetta un debutto stagionale in Coppa del mondo sulle piste di casa.
  2. Silvia Bertagna eliminata nelle qualificazioni dello slopestyle femminile di Coppa del mondo, prima prova stagionale della specialità, andata ins cena nella località austriaca di Stubai. La trentaduenne gardenese non è andata oltre il tredicesimo posto con un punteggio di 65,25 realizzato nella prima delle due heat, che la tiene lontana dalle otto qualificate per la finale in programma venerdì 23 novembre. Niente da fare anche Elisa Nakab, ventiquattresima con 43,50 punti. Le otto promosse sono Kelly Sildaru (Est) con 97 punti, seguita da Maggie Voisin (Svi) con 90.50, Sarah Hoefflin (Svi) con 88,25, Isabel Atkin (Gbr) con 86 punti, Mathilde Gremaud (Svi) con 82,75, Julia Krass (Usa) con 74,50, Giulia Tanno (Svi) con 72,50 e Coline Ballet Baz (Fra) con 70. Fuori anche Kilian Morone nella prova maschile, che ha concluso con 38,25 punti, in ventesima posizione nella heat 3. In questo caso i qualificati che si giocheranno il successo sono sedici.
  3. Silvia Bertagna ed Elisa Maria Nakab tra le donne, Kilian Morone e Rene Montelone per gli uomini: saranno questi gli atleti della nazionale italiana che parteciperanno alla prima tappa stagionale di Coppa del mondo di slopestyle freestyle in programma sabato 24 novembre a Stubai, in Austria. Dopo le due prove di big air (Cardrona e Modena), gli azzurri guidati dal tecnico Valentino Mori debutteranno quest'anno nella disciplina.

    Non ci sarà ovviamente Igor Lastei che è stato operato alla clavicola destra la settimana scorsa dopo il brutto infortunio di Modena e sarà lontano dalle piste per almeno altri due mesi e mezzo: avranno modo di mettersi in mostra i suoi più giovani compagni di squadra, con il 19enne Morone che proverà a migliorare il 39° posto nell'ultima tappa di Coppa del mondo di slopestyle della scorsa stagione e il 18enne Monteleone, che ha esordito quest'anno in Coppa del mondo nel big air e sarà al debutto nello slopestyle.

    Silvia Bertagna proverà a riscattare il mancato accesso alla finale del big air a Modena: a marzo chiuse decima a Seiseralm ottenendo il miglior piazzamento della scorsa stagione nello slopestyle. Per la giovane Nakab sarà invece l'esordio in Coppa del mondo, visto che nel 2016, pur nella entry list a Silvaplana, non prese parte alla gara: la valtellinese arriva però dai trionfi di Coppa Europa, dove ha vinto la classifica di specialità del 2017-18.
  4. Doppietta svizzera nel big air femminile di Skipass-Modena valevole per la Coppa del mondo. Il successo è andato a Mathilde Gremaud con 172.50 punti contro i 160.25 della connazionale Sarah Hoefflin, terza la tedesca Kea Kuehnel con 159 punti. Fuori nelle qualificazioni Silvia Bertagna, unica azzurra al via e ottava nell'ordine d'arrivo.

    In campo maschile trionfo del norvegese Birk Ruud con 178.25 punti sullo statunitense Alexander Hall con 177.50 punti e lo svizzero Andri Ragettli con 173.75 punti, brutto infortunio per Igor Lastei nel corso delle qualificazioni. Il trentino è caduto procurandosi la frattura scomposta della clavicola destra e verrà operato nei prossimi giorni dalla Commissione Medica FISI.

    Ordine d'arrivo BA femminile Skipass-Modena (Ita):
    1 GREMAUD Mathilde 2000 SUI 172.50
    2 HOEFFLIN Sarah 1991 SUI 160.25
    3 KUEHNEL Kea 1991 GER 159.00
    4 GASKELL Elena 2001 CAN 146.00
    5 WOLF Lara 2000 AUT 124.50
    6 KILLI Johanne 1997 NOR 102.50

    8 BERTAGNA Silvia 1986 ITA 66.75

    Ordine d'arrivo BA maschile Skipass-Modena (Ita):
    1 RUUD Birk 2000 NOR 178.25
    2 HALL Alexander 1998 USA 177.50
    3 RAGETTLI Andri 1998 SUI 173.75
    4 BOESCH Fabian 1997 SUI 172.75
    5 HARLAUT Henrik 1991 SWE 171.75
    6 MAHLER Kai 1995 SUI 171.00
    7 TJADER Jesper 1994 SWE 141.50
    8 BILOUS Finn 1999 NZL 108.25
    9 STEVENSON Colby 1997 USA 100.00
    10 BEAULIEU-MARCHAND Alex 1994 CAN 85.25
  5. L'appuntamento con lei è domenica pomeriggio a Modena, con le qualificazioni alle ore 13.40 ed eventuale finale in programma alle 17. Silvia Bertagna è l'atleta di punta del freestyle italiano, detentrice della Coppa del mondo di big air, ed è proprio nella sua specialità che si esibirà alla Fiera di Modena-Skipass, sperando di ottenere un risultato migliore rispetto al quarto posto di inizio settembre a Cardrona, in Nuova Zelanda.

    "Rispetto all'anno scorso, mi sento meglio - ha spiegato la gardenese a Fisi TV (qui il video dell'intervista) -. Per la prima volta ho passato un'estate senza infortuni: ho iniziato a sciare prima, adesso mi sento in forma, sto riprendendo tutti i trick e ciò che devo fare. Questa stagione abbiamo i Mondiali che sicuramente sono uno degli obiettivi più grandi, però come sempre tutte le gare sono importanti, voglio andare bene in ogni competizione, l'obiettivo è fare i trick come sono capace e come mi vengono in allenamento".

    A partire da Modena, dove i quattro giorni di show saranno chiusi proprio dalle finali di freestyle:  "Sto preparando la gara di big air di Modena - dice la Bertagna - e vorrei fare un trick nuovo rispetto a quelli degli altri anni: è quello il grande obiettivo. Quando mi metto in testa di fare una cosa, sto lì finché non la faccio: la ripeti e la rifai milioni di volte finché non diventano facili. Vorrei migliorare le rotazioni verso destra che sono un po' il mio punto debole. Vedo le mie avversarie che comunque stanno crescendo e hanno aperto il gas, fanno dei trick davvero pesanti, devo star dietro".