Ski-News: Coppa del Mondo di Sci alpino

  1. Prosegue senza intoppi la rieducazione di Cristoph Innerhofer, operato sabato 24 marzo per la ricostruzione del legamento crociato rotto del ginocchio sinistro. A distanza di 82 giorni, il 34enne campione altoatesino di Gais guarda con fiducia ai prossimi passi da compiere. "Sono contento di come stanno andando le cose - racconta -, il ginocchio reagisce bene alle cure, sono in una fase in cui riesco a fare più o meno tutto. L'obiettivo è quello di tornare sugli verso la fine di agosto oppure all'inizio di settembre, in questi giorni ho finito il primo blocco di riabilitazione, adesso rimango a Milano qualche giorno, poi farò un secondo blocco di lavoro in Germania. Ho passato una primavera promettente, ero rilassato di testa, mi sono allenato tantissimo perchè sono malato di sport e non mi ha pesato per niente la riabilitazione, tutti i giorni dalle 9 di mattina fino alle 6 di sera, con un interruzione di un paio d'ore a pranzo. Sono consapevole che anche sotto il profilo tecnico i miei sci sono aggiornati, grazie ai test effettuati dal mio skiman Ales Kalamar, impegnato in pista anche nei giorni scorsi. Quando sarà pronto per sciare, lo saranno anche i miei sci".
  2. Si avvia alla conclusione l'intenso periodo di lavoro svolto dalle squadre di Coppa del mondo femminile di slalom e del team polivalenti, programmato presso il Centro di Preparazione Olimpica del Coni a Formia (Lt) fino al 14 giugno. Impegnate in sessione atletiche particolarmente impegnative sotto il profilo fisico ci sono da una parte le specialiste dei pali stretti Irene Curtoni, Lara Della Mea, Anita Gulli, Vivien Insam, Roberta Midali, Marta Rossetti e Martina Peterlini, seguite dal preparatore atletico Davide Marchetti. Dall'altra tocca invece a Francesca Marsaglia, Elena Curtoni, Laura Pirovano, Nicol Delago, Nadia Delago, Roberta Midali e Verena Gasslitter, sotto la direzione del preparatore atletico Luca Scarian.
  3. E' il momento dello Stelvio per la Nazionale di gigante guidata da Roberto Lorenzi e da Roberto Saracco. da venerdì 14 fino a martedì 18 giugno saliranno al Passo i seguenti atleti: Riccardo Tonetti, Andrea Ballerin, Simon Maurberger, Giovanni Borsotti, Hannes Zingerle, Tommaso Sala, Federico Liberatore, Alex Vinatzer e, da domenica 16 anche Giuliano Razzoli.
    Oltre al direttore tecnico e all'allenatore responsabile, lo stage sarà condotto anche dai tecnici Giancarlo bergamelli, Giuliano ravera, Andrea Bosco e Tiziano Vuerich. Presenti anche gli skimen: Patrick Dorfmann, Gabriele Morandi e Fabio Maxenti.
  4. Nadia Fanchini non disputerà la prossima stagione agonistica di Coppa del mondo. La trentatreenne campionessa di Artogne, fidanzata da molti anni con l'attuale allenatore responsabile della squadra delle discipline tecniche di Coppa Europa maschile Devid Salvadori, diventerà mamma all'inizio del mese di dicembre. "Siamo veramente felici, faccio ancora fatica a realizzare quanto sta accadendo - ha dichiarato Nadia -. Lo sci mi ha regalato tante sofferenze e altrettante gioie, anche lo scorso inverno non è stato facile quando fai fatica a salire le scale e mi sembrerà strano l'anno prossimo non essere al cancelletto di partenza. Diventare mamma però era il sogno della mia vita, mi attende una nuova sfida. Ringrazio la Federazione, il Gruppo Sciatori Fiamme Gialle, tutti i tecnici, le compagne di squadra, gli skimen, gli sponsor e i tifosi che mi hanno sempre sostenuto".

    Nadia esordì in Coppa del mondo nel gigante dell'Alta Badia nel lontano 13 dicembre 2003. Da allora 240 presenze, con due vittorie (supergigante a Lake Louise nel novembre 2008 e discesa a La Thuile nel 2016) e tredici podi complessivi, un nono posto nella classifica generale nel 2009 e due medaglie iridate (bronzo nella discesa di val d'Isère 2009 e argento nella discesa di Schladming 2013). Vanta anche tre partecipazioni alle Olimpiadi, con un quarto posto in gigante a Sochi 2014 come miglior piazzamento. La sua carriera è stata stravolta purtroppo da un'infinita serie di infortuni che l'hanno notevolmente penalizzata. "La Federazione si complimenta con Nadia e le augura ogni bene perchè se lo merita - ha dichiarato il Presidente Fisi Flavio Roda - La sua carriera è stata purtroppo condizionata da troppi infortuni, con la sua sensibilità di piedi e la tecnica che possiede avrebbe potuto vincere molto di più. I suoi meriti però vanno oltre perchè, nonostante gli innumerevoli stop, ha saputo dare lustro allo sci italiano e noi la ringraziamo".

  5. Il Consiglio Fis di Cavtat-Dubrovnik (Cro) ha deliberato il calendario di Coppa del mondo femminile della stagione 2019/20. Tre le località italiane coinvolte: Sestriere torna dopo un'assenza di quasi quattro anni con un gigante sabato 18 gennaio e uno slalom parallelo domenica 19 gennaio. Ritorno importante a distanza sempre di quattro anni anche per La Thuile, impegnata sabato 29 febbraio con un supergigante e domenica 1 marzo con una combinata alpina. Infine le finali si terranno a Cortina dal 18 al 22 marzo 2020, come premondiali in vista della rassegna iridata del 2021.

    Ecco il programma delle gare italiane:
    Sabato 18/01/20: Sestriere (Ita) - GS
    Domenica 19/01/20: Sestriere (Ita) - PSL
    Sabato 29/02/20: La Thuile (Ita) - SG
    Domenica 01/03/20: La Thuile (Ita) - AC
    Mercoledì 18/03/20: Cortina (Ita) - DH
    Giovedì 19/03/20: Cortina (Ita) - SG
    Venerdì 20/03/20: Cortina (Ita) - Team event
    Sabato 21/03/20: Cortina (Ita) - SL
    Domenica 22/03/20: Cortina (Ita) - GS

  6. Il Consiglio Fis si è riunito a Cavtat-Dubrovnik (Cro) per deliberare il calendario di Coppa del mondo maschile della stagione 2019/20. In attesa di avere il quadro definitivo, sono state confermate le tappe italiane, ben cinque. Ad aprire le danze sarà la Val Gardena, con il supergigante di venerdì 20 dicembre e la discesa di sabato 21 dicembre, seguiti dal gigante e dal gigante parallelo in Alta Badia di domenica 22 e lunedì 23 dicembre. Si prosegue a Bormio con la discesa di sabato 28 e la combinata alpina di domenica 29 dicembre. Lo slalom di Madonna di Campiglio per questa stagione verrà posticipato di un paio di settimane, a mercoledì 8 gennaio, infine le finali si terranno a Cortina dal 18 al 22 marzo 2020, come premondiali in vista della rassegna iridata del 2021.




    Il programma delle gare di Cdm in Italia:

    Venerdì 20/12/19: Val Gardena (Ita) - SG

    Sabato 21/12/19: Val Gardena (Ita) - DH

    Domenica 22/12/19: Alta Badia (Ita) - GS

    Lunedì 23/12/19: Alta Badia (Ita) - PGS

    Sabato 28/12/19: Bormio (Ita) - DH

    Domenica 29/12/19: Bormio (Ita) - AC

    Domenica 08/01/20: Madonna di Campiglio (Ita)

    Mercoledì 18/03/20: Cortina (Ita) - DH

    Giovedì 19/03/20: Cortina (Ita) - SG

    Venerdì 20/03/20: Cortina (Ita) - Team event

    Sabato 21/03/20: Cortina (Ita) - GS

    Domenica 22/03/20: Cortina (Ita) - SL
  7. Il centro di Preparazione Olimpica del CONI di Formia (Lt) ospiterà nei prossimi giorni, oltre a molte delle componenti della squadra femminile, anche i ragazzi del gruppo di Coppa del mondo e del gruppo "A2" delle discipline tecniche. Il direttore sportivo Massimo Rinaldi ha convocato da lunedì 3 a lunedì 10 giugno Riccardo Tonetti, Tommaso Sala, Giovanni Borsotti, Andrea Ballerin, Federico Liberatore, Hannes Zingerle, Alex Vinatzer e Simon Maurberger, assistiti dal preparatore atletico Giuliano Ravera.
  8. Scalano posizioni su posizioni Federica Brignone e Sofia Goggia nella graduatoria nella classifica italiana all time che tiene conto dei podi conquistati nella Coppa del mondo femminile. La valdostana (due successi e quattro podi complessivi) e la bergamasca (una vittoria e tre podi complessivi in una stagione saltata in gran parte causa infortunio) hann raggiunto rispettivamente i 28 e 25 podi in carriera nella sfera di cristallo, e occupano la terza e quarta posizione, alle spalle della leader Isolde Kostner (saldamente al comando a quota 51), mentre Deborah Compagnoni è seconda con 44. Nella top ten sono presenti pure Claudia Giordani al quinto posto con 17, Denise Karbon e Karen Putzer al sesto con 16, Maria Rosa Quario all'ottavo con 15, Manuela Moelgg al nono con 14 e Nadia Fanchini al decimo con 13.  La classifica generale vede al comando Lindsey Vonn con 137 podi, seguita da Anne Marie Rose Proell con 114 e Renate Goetschl con 110. 
     
    Ecco la top-20 italiana all-time dei podi nella Coppa del mondo femminile:
    1. Isolde Kostner 51
    2. Deborah Compagnoni 44
    3. Federica Brignone 28
    4. Sofia Goggia 25
    5. Claudia Giordani 17
    6. Denise Karbon 16
    6. Karen Putzer 16
    8. Maria Rosa Quario 15
    9. Manuela Moelgg 14
    10. Nadia Fanchini 13
    11. Daniela Zini 11
    12. Sabina Panzanini 8
    13. Daniela Merighetti 6
    13. Bibiana Perez 6
    15. Marta Bassino 5
    16. Lara Magoni 4
    16. Elena Fanchini 4
    16. Nicole Gius 4
    19. Paoletta Magoni-Sforza 3
    19. Elena Curtoni 3
    19. Morena Gallizio 3
    19. Daniela Ceccarelli 3

    La top ten generale femminile:
    1. Lindsey Vonn (Usa) 137
    2. Annemarie Rose Proell (Aut) 114
    3. Renate Goetschl (Aut) 110
    4. Vreni Schneider (Svi) 101
    5. Anja Paerson (Sve) 95
    6. Hanni Wenzel (Lie) 89
    7. Mikaela Shiffrin (Usa) 83
    8. Maria Riesch-Goergl (Ger) 81
    8. Tina Maze (Slo) 81
    10. Katja Seizinger (Ger) 76
    10. Erika Hess (Svi) 76
  9. La straordinaria stagione vissuta in Coppa del mondo (sette vittorie e dieci podi complessivi a cui si aggiunge l'oro iridato in supergigante) ha permesso a Dominik Paris di avvicinare il podio nella classifica italiana all time che tiene conto dei podi conquistati nella sfera di cristallo maschile. Il campione della Val d'Ultimo ha toccato quota 32, ad appena tre lunghezze da Piero Gros che per 35 volte si è piazzato nelle prime tre posizioni e subito dietro a Kristian Ghedina, fermatosi a 34. Leader incontrastato di questa particolare graduatoria è naturalmente Alberto Tomba con 88, frutto di 50 vittorie, 26 secondi e 12 terzi posti, davanti a Gustavo Thoeni con 69.  La graduatoria generale registra i 155 podi del grande campione svedese Ingemar Stenmark, lo inseguono a distanza Marcel Hirscher con 138 e Marc Girardelli, arrivato a 100.

    Ecco la top-20 maschile all-time dei podi nella Coppa del mondo:
    1. Alberto Tomba 88
    2. Gustavo Thoeni 69
    3. Piero Gros 35
    4. Kristian Ghedina 33
    5. Dominik Paris 32
    6. Max Blardone 25
    7. Peter Fill 22
    7. Giorgio Rocca 22
    9. Herbert Plank 21
    10. Manfred Moelgg 20
    11. Christof Innerhofer 18
    12. Michael Mair 16
    13. Paolo De Chiesa 12
    13. Peter Runggaldier 12
    15. Werner Perathoner 11
    15. Stefano Gross 11
    17. Giuliano Razzoli 10
    17. Werner Heel 10
    17. Richard Pramotton 10
    20. Robert Erlacher 9

    La top ten generale maschile:
    1. Ingemar Stenmark (Sve) 155
    2. Marcel Hirscher (Aut) 138
    3. Marc Girardelli (Lus) 100
    4. Hermann Maier (Aut) 96
    5. Benjamin Raich (Aut) 92
    6. Alberto Tomba (Ita) 88
    7. Pirmin Zurbriggen (Svi) 83
    8. Aksel Lund Svindal (Nor) 80
    9. Bode Miller (Usa) 79
    10. Stephan Eberharter (Aut) 75
  10. Lo staff tecnico dello sci alpino ha definito il programma degli allenamenti estivi delle squadre nazionali maschili. I velocisti di Coppa del mondo (Dominik Paris, Peter Fill, Matteo Marsaglia e Mattia Casse, mentre gli infortunati Christof Innerhofer e Emanuele Buzzi completeranno i rispettivi periodi di riabilitazione dopo gli infortuni dei mesi scorsi), svolgeranno un lavoro atletico dal 10 al 15 giugno, seguito da un raduno in ghiacciaio (da definire la località) dal 24 giugno al 2 luglio. Qualche giorno di riposo e sarà ancora sci dall'8 al 13 luglio e dal 23 al 25 luglio, così come dal 29 aluglio al 3 agosto. Due settimane di scarico faranno da preludio alla partenza per l'Argentina: quest'anno il viaggio in Sudamerica prevede una sola presenza a Ushuaia, niente Cile come era successo negli ultimi anni. Il periodo coinvolto è quello 19 agosdto al 15 settembre. dal Dopo altre tre settimane di lavoro individuale, ci saranno dieci giorni su gli sci sul ghiacciaio di Les Deux Alpes dal 25 luglio al 3 agosto. Uno stacco ancora di tre settimane frà da preludio alla partenza per il Sudamerica: contrariamente all'anno scorso, il viaggio riguarderà solamente la località argentina di Ushuaia, dal 30 agosto fino al 28 settembre. Da definire invece il mese di ottobre che porterà all'esordio in Coppa del mondo, previsto sabato 26 con il gigante di Soelden.   

    Il gruppo delle discipline tecniche (slalom più gigante) fa tappa nei primi giorni di giugno (dal 3 al 10) a Formia nel centro di Preparazione Olimpica del CONI), i protagonisti delle porte larghe scieranno nei giorni successivi (dal 14 al 17 giugno) in una località da definire, per poi riunirsi agli slalomisti nel successivo raduno sempre in programma aFormia dal 25 giugno all'1 luglio, mese che prevede collegiamente solamente qualche giorno di ghiacciaio dal 22 al 26, in un località tuttora da stabilire. Agosto si apre per gli slalomisti con quattro giorni di sci nell'impianto al coperto di Amneville (dal 5 all'8), poi sarà tempo di Argentina con la partenza per Ushuaia in programma dal 19 agosto, che si concluderà per tutti intorno a metà settembre, anche se qualche atleta potrebbe allungare di qualche giorno la permanenza per prendere parte ad alcune gare Fis.

    Alternanza in giugno a Formia anche per le squadre di Coppa Europa: i velocisti (Guglielmo Bosca, Davide Cazzaniga, Mattia Cason, Nicolò Molteni, Federico Paini, Alexander Prast, Florian Schieder, Henri Battilani, Federico Simoni) lavoreranno atleticamente dall'1 al 9, le discipline tecniche (Hans Vaccari, Giulio Zuccarini, Francesco Gori, Samuel Moling, Tobias Kastlunger e Pietro Canzio) sono rpeviste dal 16 al 27. Le loro strade si divideranno in luglio, con gli slalomgigantisti sulla neve dal 7 al 13 e a Formia dal 22 al 29, mentre i velocisti scieranno in località da definire dal 4 al 12. Ad agosto i velocisti saranno in ghiacciaio allo Stelvio dal 19 al 24, mentre le discipline tecniche scieranno dal 24 al 28. Settembre è invece il mese della trasferta sudamericana, con partenze scaglionate verso Ushuaia dal 4 al 7 e il rientro fissato per fine mese.