Ski-News: Coppa del Mondo di Sci alpino

  1. Fuori i velocisti, dentro gli slalomgigantisti. Il Centro di Preparazione Olimpica del CONI è pronto ad ospitare una seconda tornata di azzurri che prendono parte alla Coppa del mondo maschile di sci alpino. Fra pochi giorni si concluderà infatti il raduno dei discesisti e toccherà ai protagonisti delle specialità tecniche sfruttare la struttura laziale per una settimana di allenamento atletico che parte venerdì 10 e si conclude venerdì 17 luglio. Il direttore tecnico Roberto Lorenzi ha convocato nove atleti: Giovanni Borsotti, Luca De Aliprandini, Stefano Gross, Federico Liberatore, Tommaso Sala, Riccardo Tonetti, Alex Vinatzer e Hannes Zingerle. Proseguono invece a casa il lavoro rieducativo Manfred Moelgg e Simon Maurberger, i quali stanno seguendo senza intoppi le tabelle di marcia stilate dallo staff dopo gli infortuni della passata stagione di gare.
  2. E' tempo di preparazione atletica presso il Centro di Preparazione Olimpica di Formia per la squadra femminile polivalenti di Coppa del mondo, impegnata da domenica 5 a domenica 12 luglio con Elena Curtoni, Nadia Delago, Nicol Delago, Verena Gasslitter, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Laura Pirovano. Il lavoro sarà coordinato dal preparatore Luca Scarian, presente pure il fisioterapista Giacomo Radici. Turno di riposo per il trio del gruppo Elite Marta Bassino, Federica Brignone e Sofia Goggia.

    Nella stessa località arriverà martedì 7 fino a mercoledì 15 luglio anche il gruppo di Coppa Europa femminile con Giulia Albano, Monica Zanoner, Anita Gulli, Vera Tschurtschenthaler, Petra Unterholzner, Serena Viviani, Ilaria Ghisalberti e la rientrante Asja Zenere, assistite dall'allenatore responsabile Damiano Scolari e dal preparatore atletico Davide Mondin.
  3. Il gruppo della velocità maschile di Coppa del mondo continua il suo allenamento atletico presso il Centro di Preparazione Olimpica di Formia, che si concluderà sabato 11 luglio, e si arricchirà nei prossimi giorni di un gradito ritorno. Ai già presenti Emanuele Buzzi, Mattia Casse, Matteo Marsaglia e Alexander Prast si aggiungerà infatti il capitano Dominik Paris, ormai pienamente recuperato a livello clinico dopo la ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro effettuata lo scorso 22 gennaio. Naturalmente per il campione della Val d'Ultimo (18 vittorie in Coppa del mondo e campione del mondo in carica di supergigante) si tratta di un ritorno "morbido", una tappa di riavvicinamento verso il recupero completo che culminerà con il ritorno sugli sci nei mesi a venire. Nella località laziale sono presenti il preparatore atletico Giuseppe Abruzzini e il fisioterapista Alberto Sugliano.  
  4. Martedì 30 giugno ricorre il centesimo anniversario della nascita di Zeno Colò, il primo grande campione che lo sci italiano ricordi. Nato a Cutigliano (Pt), perse gran parte della propria carriera agonistica a causa del secondo conflitto mondiale nonostante fosse entrato in nazionale a soli 15 anni. Riprese l'attività agonistica all'età di 27 anni e stabilì immediatamente il record del mondo di chilometro lanciato con 160 km/h senza casco e utilizzando sci di legno, grazie alla posizione a "uovo" da lui inventata, che ha fatto la storia della velocità. Prese parte ai Mondiali di Aspen del 1950 nei quali vinse la prima medaglia d'oro della storia per l'Italia in discesa, doppiandola in gigante e fu argento in slalom.

    Due anni dopo, nelle Olimpiadi di Oslo, si ripetè in discesa nella gara che ai tempi valeva anche come Mondiale e collezionò complessivamente 29 medagli ai Campionati Italiani (19 ori, 3 argenti e 6 bronzi) fra discesa, slalom, gigante e combinata. Terminò la carriera sportiva nel 1954, quando legò il suo nome a un modello di scarponi da sci e a una giacca da sci di un’azienda italiana e in base al regolamento vigente in quelli venne ritenuto professionista, finendo squalificato fino al 1989, quando venne riabilitato. Così si rifugiò all'Abetone, contribuendo allo sviluppo e alla crescita della stazione sciistica. Morì a San Marcello Pistoiese il 12 maggio 1993.

    E proprio il Comune di Abetone Cutigliano e la società Abetone Funivie festeggeranno il centenario con una serie di eventi a cui prenderà parte anche il Presidente Flavio Roda in rappresentanza di tutta la Federazione, fra cui una mostra di articoli e fotografie sulla straordinaria carriera del campione (a Palazzo dei Capitani in Cutigliano), l’arrivo della corsa podistica Pistoia-Abetone a lui intitolata, l’emissione di un francobollo commemorativo, una messa sul Monte Gomito e un monologo a ricordo della sua figura presso la Scuola Norma Cosetto.
  5. E' in pieno svolgimento sul ghiacciaio del Passo dello Stelvio il raduno della squadra femminile di Coppa del mondo, immpegnata fino a martedì 30 giugno. L'innalzamento delle temperature sta costringendo lo staff tecnico ad adeguarsi giorno dopo giorno alle condizioni della neve, tuttavia gli allenatori sono sempre riuscit a proporre al team proficue giornate sugli sci. Oggi ad esempio erano in programma alcuni giri di supergigante, ma la tenuta del manto non assicurava condizioni omogenee alle ragazze, che si sono così cimentate in una serie di manches con gli sci corti di slalom parallelo che ha visto coinvolte Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino, oltre alle specialiste Lara Della Me, Marta Rossetti e Martina Peterlini. Il gruppo delle polivalenti composto da Elena Curtoni, Nadia Delago, Nicol Delago, Verena Gasslitter, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Laura Pirovano si è cimentato invece con gli sci di gigante su una pista attigua.
  6. E' giunto il momento del primo raduno sugli sci anche per il gruppo degli osservati di sci alpino, convocati in gran parte dal direttore tecnico giovanile Max Carca per l'allenamento sul ghiacciaio del Passo Stelvio da mercoledì 24 a martedì 30 giugno. Si tratta di un numero elevato di ben 34 atleti (diciannove uomini e quindici donne), frutto dell'intenso lavoro svolto dalla Federazione in collaborazione con i Comitati Regionali. Ecco i loro nomi:; Lorenzo Thomas Bini, Marco Abbruzzese, Davide Leonardo Seppi, Edoardo Saracco, Max Perathoner, Leonardo Rigamonti, Jonas Bacher, Corrado Barbera, Gianlorenzo di Paolo, Goffredo Mammarella, Alberto Battisti, Giacomo Dalmasso, Benjamin Jacques Alliod, Federico Scussel, Maximilian Ranzi, Tommaso Zanella, Enrico Giacomelli, Gianmaria Illariuzzi, Edoardo D'Amico, Flavia Diletta Giordano, Alice Pezzaglia, Beatrice Sola, Gaia Palamara, Martina Banchi, Lucia Pizzato, Emmi Frenademez, Caterina Sinigoi, Amelia Rigatti di Grazia, Elisa Schranzhofer, Heloise Edifizi, Nadia Fenini, Elisa Maria Negri, Nicole Nogler Kostner e Aurora Zavattarelli. A seguire quotidianamente gli allenamenti saranno presenti anche i tecnici Alexander Prosch, Max Blardone, Devid Salvadori, Riccardo Coriani, Lorenzo Galli e Patrick Staudacher.
  7. Seconda tornata di allenamenti al Passo dello Stelvio per la squadra Elite femminile composta da Marta Bassino, Federica Brignone, Sofia Goggia, convocata dal direttore sportivo Max Rinaldi per il raduno in ghiacciaio al via martedì 23 giugno, che durerà fino a martedì 30 giugno. Saranno presenti anche il direttore tecnico Gianluca Rulfi, i tecnici Daniele Simoncelli e Marcello Tavola e il fisioterapista Luigi Devizzi.      

    Stesso discorso per il gruppo delle polivalenti, nuovamente in pista nello stesso periodo con l'allenatore responsabile Giovanni Feltrin, assistito dai tecnici Paolo Deflorian, Paolo Stefanini e Luca Scarian. Si tratta di Elena Curtoni, Nadia Delago, Nicol Delago, Verena Gasslitter, Francesca Marsaglia, Roberta Melesi e Laura Pirovano, mentre Matteo Guadagnini guiderà l'allenamento del quartetto di slalom con Lara Della Mea, Marta Rossetti e Martina Peterlini, assente giustificata Irene Curtoni. 

    Allo Stelvio gireranno fino a domenica 28 giugno anche i ragazzi di Coppa Europa maschile con Guglielmo Bosca, Pietro Canzio, Davide Cazzaniga, Nicolò Molteni, Matteo Franzoso, Giovanni Franzoni, Florian Schieder, Giulio Zuccarini e Tobias Kastlunger, così come il gruppo junior con Matteo Bendotti, Filippo Della Vite, Tommaso Saccardi, Alessandro Pizio, Riccardo Allegrini, Simon Talacci, Martino Rizzi e Giovanni Zazzaro.
  8. La Federazione Internazionale dello Sci ha preparato una proposta di calendario per la prossima edizione della Coppa Europa di sci alpino, che dovrà essere formalizzato nel prossimo inizio di ottobre, in occasione del Congresso di Zurigo. In campo maschile sono al momento stabilite complessivamente 37 gare in otto differenti nazioni. Il via è previsto nel fine settimana del 27-28 novembre a Levi (Fin) con due slalom, la conclusione a Reiteralm (Aut) il 20-21 marzo con gigante e slalom. In mezzo sette discese, altrettanti supergiganti, dieci giganti, dieci slalom, due combinate e un parallelo. Quattro le località italiane coinvolte: Santa Caterina valfurva con due discese domenica 13 e lunedì 14 dicembre, Obereggen con uno slalom mercoledì 16 dicembre, Val di Fassa con un altro slalom venerdì 18 dicembre, Folgaria con due giganti giovedì 4 e venerdì 5 febbario e Tarvisio (ancora da confermare) mercoledì 24 e giovedì 25 febbraio con discesa e supergigante.

    Scarica la proposta di calendario maschile:
    https://assets.fis-ski.com/image/upload/v1590644215/fis-prod/assets/2021ECmendraft_6.pdf

    Il calendario femminile vivrà invece di 38 appuntamenti totali, con inizio a Funesdalen (Sve) venerdì 27 e sabato 28 novembre dove sono previsti due giganti, conclusione a Reiteralm (Aut) con gigante e slalom sabato 20 e domenica 21 marzo. Le discese in programma sono sette, i supergiganti sei, a cui si aggiungono undici giganti, undici slalom, due combinate e un parallelo. L'Italia sarà presente con Val di Fassa (due discese giovedì 17 e venerdì 18 dicembre), due giganti (domenica 20 e lunedì 21 dicembre) e Sarentino (due supergiganti mercoledì 10 e giovedì 11 marzo). I Mondiali juniores si svolgeranno a Bansko (Bul) dall'1 all'11 marzo.

    Scarica la proposta di calendario femminile:
    https://assets.fis-ski.com/image/upload/v1590644156/fis-prod/assets/2021ECwomendraft_7.pdf
  9. Seconda tornata di allenamenti per la squadra della velocità maschile di Coppa del mondo sul ghiacciaio del Passo dello Stelvio. Il direttore sportivo ha convocato Christof Innerhofer, Emanuele Buzzi, Mattia Casse, Alexander Prast e Matteo Marsaglia da venerdì 19 a mercoledì 24 giugno con il direttore tecnico Alberto Ghidoni, gli allenatori Christian Corradino e Raimund Plancker e il preparatore atletico Giuseppe Abruzzini. Naturalmente assente Dominik Paris, che prosegue la completa rieducazione al ginocchio.

    Sul ghiacciaio sono attese nelle prossime ore anche alcune squadre femminili: la Coppa Europa farà il suo esordio stagionale da sabato 20 giugno a venerdì 3 luglio con Giulia Albano, Monica Zanoner, Anita Gulli, Vera Tschurtschenthaler, Petra Unterholzner, Serena Viviani, Ilaria Ghisalberti con l'allenatore responsabile Damiano Scolari e i tecnici Daniel Dorigo, Ruggero Muzzarelli e Cesare Prati. Da sabato 20 giugno a giovedì 2 luglio al lavoro anche il gruppo junior femminile con Sara Allemand, Annette Belfrond, Alessia Guerinoni, Celina Haller, Federica Lani, Sophie Mathiou, Martina Piaggio e Carlotta Welf con l'allenatore responsabile Angelo Weiss e i tecnici Giuseppe Butelli e Andrea Gabella.   
  10. E' giunto alla fase centrale il primo raduno degli slalomgigantisti di Coppa del mondo, impegnati sul ghiacciaio del Passo dello Stelvio fino a mercoledì 24 giugno. Roberto Lorenzi, direttore tecnico delle due specialità, sta seguendo con particolare attenzione il gruppo di gigante. "Abbiamo un po' faticato per il tempo che non è stato molto clemente in questi giorni - dichiara l'allenatore trentino -, a parte un solo giorno abbiamo sempre sciato in condizioni di neve e visibilità un po' difficili. Tutto questo non ci ferma, il lavoro prosegue e speriamo che ci consenta di fare qualcosa di più specifico, fino ad ora ci siamo limitati all'addestramento con sci da slalom, gigante e supergigante".

    Ogni atleta presente allo Stelvio sta apportando individualmente ad alcuni accorgimenti tecnici. "Ho trovato un De Aliprandini pieno d'entusiasmo, stiamo concentrandoci con lui su alcuni particolari dove è carente sia lui che il resto del team. Luca farà anche un po' di allenamenti in supergigante per migliorare l'equilibrio e la centralità, valuteremo eventualmente la sua partecipazione in coppa del mondo a qualche supergigante perchè avrebbe un pettorale altissimo, può essere invece che partecipi a qualche combinata. Con Riccardo Tonetti incrementeremo il lavoro sulla velocità, ha dimostrato di essere competitivo per il podio in combinata. Gli infortunati Maurberger e Moelgg hanno quasi completato il percorso rieducativo dopo i rispettivi infortuni, Manfred si concentrerà principalmente sullo slalom, con Simon bisognerà aspettare i primi di agosto. Per entrambi il programma procede senza intoppi, a Mauberger occorrerà qualche settimana in più per rimettere gli sci. Intendiamo recuperare appieno anche Giovanni Borsotti, l'anno scorso ha dato segnali di ripresa e sul quale insisteremo. Ha le qualità per un ulteriore passo in avanti. Hannes Zingerle ha recuperato dal problema alla caviglia che si è portato avanti per gran parte della scorsa stagione, la sua priorità deve rimanere il gigante. Farmeo in modo che i vari Tommaso Sala e Alex Vinatzer riescano in un futuro vicino ad essere competitivi in una seconda disciplina oltre allo slalom, si alleneranno parecchio questa estate anche in gigante".